Jump to content

Daredevil (serie televisiva): Difference between revisions

(start adapting quotes)
Line 72: Line 72:




{{citazione|Una delle cose interessanti di questa serie è che prende la fede di Matt sul serio, per cui la sua prospettiva sul mondo è diversa da quella dei suoi amici più laicisti. Nella prospettiva di Matt, la sua cecità ha fatto sì che avesse superpoteri in modo da poter combattere l'ingiustizia per conto di Dio. Nella sua prospettiva, il suo stato spirituale ha più importanza di quello fisico, motivo per cui supporta l'essere preso a calci e picchiato mentre cerca di fare di New York un luogo migliore. Quando lo incontriamo nella prima stagione Matt è seduto in un confessionale, dove parla con Padre Paul Lantom e chiede perdono per della violenza che stava per commettere. ... sembrerebbe che Matt abbia ceduto al “diavolo” dentro di lui, abbia tradito il desiderio più profondo del padre nei suoi confronti, abbia iniziato ad esercitare violenza con la scusa di un bene maggiore, ma che si sia anche reso conto di aver bisogno di una base di moralità onde evitare di perdersi del tutto. Pertanto si rivolge alla chiesa — in particolare la chiesa della sua infanzia, la quale risulterà avere molti più legami con la sua storia di quanto egli se ne renda conto.|[https://www.tor.com/author/leah-schnelbach/ Leah Schnelbach], ''[https://www.tor.com/2018/10/25/daredevil-season-three-recommits-to-matt-murdocks-catholicism-with-great-results/ Daredevil Succeeds When Matt Murdock Gets His Catholic Mojo Back]''|One of the interesting things about the show is that it takes Matt’s faith seriously, which allows his worldview to weave around those of his more secular friends. In Matt’s worldview, he was blinded and gained superpowers so that he would be able to fight injustice for God. In his worldview, his spiritual state is more important than his physical, hence why he doesn’t mind getting kicked around and beaten up in the course of making New York a better place. When we met him in season one Matt sat in a confessional, speaking to Father Paul Lantom, asking forgiveness for violence he hadn’t committed yet. ... it would seem that Matt has given into “the devil” within him, betrayed his father’s deepest wish for him, and begun using violence for the greater good, and realized that he needs a moral core so he doesn’t lose himself. So, he turns to the church — specifically his old childhood church, which turns out to have even more ties to his life than he realizes.|en}}
{{citazione|Una delle cose interessanti di questa serie è che prende la fede di Matt sul serio, per cui la sua prospettiva sul mondo è diversa da quella dei suoi amici più laicisti. Nella prospettiva di Matt, la sua cecità ha fatto sì che avesse superpoteri in modo da poter combattere l'ingiustizia per conto di Dio. Nella sua prospettiva, il suo stato spirituale ha più importanza di quello fisico, motivo per cui sopporta l'essere preso a calci e picchiato mentre cerca di fare di New York un luogo migliore. Quando lo incontriamo nella prima stagione Matt è seduto in un confessionale, dove parla con Padre Paul Lantom e chiede perdono per della violenza che stava per commettere. ... sembrerebbe che Matt abbia ceduto al “diavolo” dentro di lui, abbia tradito il desiderio più profondo del padre nei suoi confronti, abbia iniziato ad esercitare violenza con la scusa di un bene maggiore, ma che si sia anche reso conto di aver bisogno di una base di moralità onde evitare di perdersi del tutto. Pertanto si rivolge alla chiesa — in particolare la chiesa della sua infanzia, la quale risulterà avere molti più legami con la sua storia di quanto egli se ne renda conto.|[https://www.tor.com/author/leah-schnelbach/ Leah Schnelbach], ''[https://www.tor.com/2018/10/25/daredevil-season-three-recommits-to-matt-murdocks-catholicism-with-great-results/ Daredevil Succeeds When Matt Murdock Gets His Catholic Mojo Back]''|One of the interesting things about the show is that it takes Matt’s faith seriously, which allows his worldview to weave around those of his more secular friends. In Matt’s worldview, he was blinded and gained superpowers so that he would be able to fight injustice for God. In his worldview, his spiritual state is more important than his physical, hence why he doesn’t mind getting kicked around and beaten up in the course of making New York a better place. When we met him in season one Matt sat in a confessional, speaking to Father Paul Lantom, asking forgiveness for violence he hadn’t committed yet. ... it would seem that Matt has given into “the devil” within him, betrayed his father’s deepest wish for him, and begun using violence for the greater good, and realized that he needs a moral core so he doesn’t lose himself. So, he turns to the church — specifically his old childhood church, which turns out to have even more ties to his life than he realizes.|en}}


=== Spezzone di filmato ===
=== Spezzone di filmato ===
Line 84: Line 84:
|FrLantom=[[wikipedia:List_of_Daredevil_characters#Father_Paul_Lantom|Father Lantom]]
|FrLantom=[[wikipedia:List_of_Daredevil_characters#Father_Paul_Lantom|Father Lantom]]


|Matt|Bless me, Father, for I have sinned. It's been... it's been too long since my last confession. My dad, he used to come to this church back when I was a kid. He was a fighter. Old school. Boxer. Lost more than he won. Had a 24-31 record before he, ... But he could take a punch. Jesus, he could take a punch.
|Matt|Mi benedica Padre, perché ho peccato. E' passato... troppo tempo dall'ultima confessione. Mio padre veniva in questa chiesa quando io ero piccolo. Era un lottatore, un pugile. Vecchia scuola. Beh, perdeva quasi tutti gli incontri. Vinti 24, persi 31, prima che... Però incassava bene. Cristo se incassava bene.
|FrLantom|Language.
|FrLantom|Bada a come parli.
|Matt|Sorry, Father. Yeah, guys he went up against used to say it was like hitting oak. And nights when he was outmatched, my dad's strategy was to let 'em hit him till they broke their hands. He never got knocked out, my dad. Knocked down, sure. But he always got back up. He was always on his feet when he lost. Every now and then, though, every now and then, he'd get hit and something inside of him would snap. My grandmother, she was the real Catholic. Fear of God ran deep. You'd have liked her. She used to say, "Be careful of the Murdock boys. They got the devil in 'em." And you'd see it sometimes in the ring. His eyes would go dead and he'd start walking forward real slow hands at his sides, like he wasn't afraid of anything. And the other guy, he'd see that look, and he'd try to get away from him. Nah. My dad, he'd catch him and trap him in the corner. Let the devil out. Yeah. Now, I didn't understand it. What he was feeling deep inside, I didn't understand it. Not back then.
|Matt|Mi scusi tanto. Gli avversari dicevano che era come picchiare una quercia. Le volte in cui mio padre stava per essere battuto, si faceva colpire finché l'altro non si rompeva le mani. Non è mai finito KO in realtà. E' andato al tappeto, questo sì, ma è sempre tornato in piedi. Ha perso sempre stando in piedi. E poi, di tanto in tanto, ecco, di tanto in tanto veniva colpito e, gli scattava qualcosa e reagiva. Mia nonna era una cattolica convinta. Le sarebbe piaciuta, era timorata di Dio. Lei diceva sempre, "state molto attenti ai Murdock, hanno il diavolo in corpo". E qualche volta lo vedevi in mio padre, sul ring. I suoi occhi si spegnevano e lentamente andava verso l'avversario con le mani ai suoi fianchi come se non temesse niente. E il suo rivale vedeva quello sguardo e cercava di fuggire in qualche modo. Nah, mio padre lo inseguiva dappertutto, e quel punto lo metteva all'angolo. E faceva uscire il diavolo. E non riuscivo a capire come si sentisse nel profondo, no non lo capivo per niente. Almeno non allora.
|FrLantom|But you understand it now? Perhaps this would be easier if you tell me what you've done.
|FrLantom|E invece lo capisci adesso? Forse sarebbe più facile se mi dicessi che cos'hai fatto.
|Matt|I'm not seeking penance for what I've done, Father. I'm asking forgiveness for what I'm about to do.
|Matt|Non sono venuto a pentirmi per ciò che ho fatto, ma a chiedere perdono per ciò che sto per fare.
|FrLantom|That's not how this works. What exactly are you going to do?
|FrLantom|No, non è così che funziona. Ma che cos'hai in mente di preciso?
}}
}}