Jump to content

Difference between revisions of "Daredevil (serie televisiva)"

Line 72: Line 72:




{{citazione|Una delle cose interessanti di questa serie è che prende la fede di Matt sul serio, per cui la sua prospettiva sul mondo è diversa da quella dei suoi amici più laicisti. Nella prospettiva di Matt, la sua cecità ha fatto sì che avesse superpoteri in modo da poter combattere l'ingiustizia per conto di Dio. Nella sua prospettiva, il suo stato spirituale ha più importanza di quello fisico, motivo per cui sopporta l'essere preso a calci e picchiato mentre cerca di fare di New York un luogo migliore. Quando lo incontriamo nella prima stagione Matt è seduto in un confessionale, dove parla con Padre Paul Lantom e chiede perdono per della violenza che stava per commettere. ... sembrerebbe che Matt abbia ceduto al “diavolo” dentro di lui, abbia tradito il desiderio più profondo del padre nei suoi confronti, abbia iniziato ad esercitare violenza con la scusa di un bene maggiore, ma che si sia anche reso conto di aver bisogno di una base di moralità onde evitare di perdersi del tutto. Pertanto si rivolge alla chiesa — in particolare la chiesa della sua infanzia, la quale risulterà avere molti più legami con la sua storia di quanto egli se ne renda conto.|[https://www.tor.com/author/leah-schnelbach/ Leah Schnelbach], ''[https://www.tor.com/2018/10/25/daredevil-season-three-recommits-to-matt-murdocks-catholicism-with-great-results/ Daredevil Succeeds When Matt Murdock Gets His Catholic Mojo Back]''|One of the interesting things about the show is that it takes Matt’s faith seriously, which allows his worldview to weave around those of his more secular friends. In Matt’s worldview, he was blinded and gained superpowers so that he would be able to fight injustice for God. In his worldview, his spiritual state is more important than his physical, hence why he doesn’t mind getting kicked around and beaten up in the course of making New York a better place. When we met him in season one Matt sat in a confessional, speaking to Father Paul Lantom, asking forgiveness for violence he hadn’t committed yet. ... it would seem that Matt has given into “the devil” within him, betrayed his father’s deepest wish for him, and begun using violence for the greater good, and realized that he needs a moral core so he doesn’t lose himself. So, he turns to the church — specifically his old childhood church, which turns out to have even more ties to his life than he realizes.|en}}
{{citazione|Una delle cose interessanti di questa serie è la serietà con cui affronta la questione della fede di Matt, motivo per cui la sua prospettiva è ben diversa da quella dei suoi amici più laicisti. Nella prospettiva di Matt, la sua cecità gli ha concesso dei superpoteri affinché potesse combattere l'ingiustizia per conto di Dio. Nella sua prospettiva, il suo stato spirituale ha più importanza di quello fisico, motivo per cui sopporta l'essere preso a calci e picchiato mentre cerca di fare di New York un luogo migliore. Quando lo incontriamo nella prima stagione Matt è seduto in un confessionale, dove parla con Padre Paul Lantom e chiede perdono per della violenza che stava per commettere. ... Sembrerebbe che Matt abbia ceduto al “diavolo” dentro di lui, abbia tradito il desiderio più profondo del padre nei suoi confronti, abbia iniziato ad esercitare violenza con la scusa di un bene maggiore, ma che si sia anche reso conto di aver bisogno di una base di moralità onde evitare di perdersi del tutto. Pertanto si rivolge alla chiesa — in particolare la chiesa della sua infanzia, la quale risulterà avere molti più legami con la sua storia di quanto egli se ne renda conto.|[https://www.tor.com/author/leah-schnelbach/ Leah Schnelbach], ''[https://www.tor.com/2018/10/25/daredevil-season-three-recommits-to-matt-murdocks-catholicism-with-great-results/ Daredevil Succeeds When Matt Murdock Gets His Catholic Mojo Back]''|One of the interesting things about the show is that it takes Matt’s faith seriously, which allows his worldview to weave around those of his more secular friends. In Matt’s worldview, he was blinded and gained superpowers so that he would be able to fight injustice for God. In his worldview, his spiritual state is more important than his physical, hence why he doesn’t mind getting kicked around and beaten up in the course of making New York a better place. When we met him in season one Matt sat in a confessional, speaking to Father Paul Lantom, asking forgiveness for violence he hadn’t committed yet. ... it would seem that Matt has given into “the devil” within him, betrayed his father’s deepest wish for him, and begun using violence for the greater good, and realized that he needs a moral core so he doesn’t lose himself. So, he turns to the church — specifically his old childhood church, which turns out to have even more ties to his life than he realizes.|en}}


=== Spezzone di filmato ===
=== Spezzone di filmato ===